Le ville rustiche

Le ville rustiche, di dimensioni e pregio differenti, si caratterizzano da due parti: la pars fructuaria, in cui si conservavano e si trasformavano le derrate prodotte, e la parte residenziale vera e propria.

L’agricoltura aveva al proprio centro la coltura dei cereali e della vite, cui si aggiungevano gli alberi da frutto, gli oliveti e l’orto: la presenza di mercati è testimoniata da un calco di singolare documento, index nundinarius, in cui si è riconosciuto un probabile calendario dei mercati e/o dei lavori agricoli.

Alla residenza e alla vita quotidiana in tutti i suoi aspetti è invece riservato il resto della sala: materiali da costruzione, ceramiche da mensa e da dispensa, vetri, metalli, attrezzi del lavoro femminile, decorazioni architettoniche, e poi le sepolture e gli aspetti della religiosità e della devozione.

 

© 2012-2022 Fo.Cu.STutti i diritti riservatiCF / Partita IVA 02308610407
Privacy Policy   -    Cookie Policy   -    Preferenze Cookie   -    Credits