ARCA di SantARCAngelo 2022

MEET – INCONTRI, SPETTACOLI, INSTALLAZIONI ARTISTICHE, APERITIVI AGRICOLI, LABORATORI

 

L’ARCA di santARCAngelo torna nel 2022 nella sua accezione originaria di incontro con l’altro e si traduce in MEET. Il parco del Met – Museo etnografico nella prima periferia rurale diventa il crocevia di una serie di eventi che ci parleranno di comunità, paesaggio, natura e vita sostenibile. Sarà l’opera di artisti, musicisti e performer, ma anche il lavoro e la passione degli agricoltori e dei produttori locali a popolare l’autunno del Museo etnografico dal 25 settembre fino alla fine dell’anno.

Secondo appuntamento

DOMENICA 16 OTTOBRE
MEET parco del MET Museo Etnografico

Dalle ore 14.30
Laboratorio artistico per bambini e bambine
NIDI di GOLA HUNDUN
Realizzazione e installazione di nidi di creta in contesti urbani con finalità divulgative e di impatti su piccoli ecosistemi

Per il progetto l’ARCA di santARCAngelo lo street artist cesenate Gola Hundun realizzerà un progetto articolato sui temi della convivenza tra uomo e natura e del terzo paesaggio in contrasto con l’urbanizzazione.

Il suo intervento, che prevede un murale sul magazzino del Met – anche quest’anno con la sponsorizzazione del Gruppo Ivas – e un laboratorio per bambini legato alla costruzione di Nidi, nasce a partire dal saggio di Rachel Carson, Primavera silenziosa opera divenuta pietra miliare dell’ambientalismo, che denunciava le conseguenze dell’uso dei pesticidi in agricoltura e i suoi effetti negativi sulla biodiversità. L’artista pone al centro della sua ricerca le tematiche  ambientali e il rapporto equilibrato fra uomo e natura.

Il laboratorio è un’attività creativa e d’apprendimento per conoscere meglio le specie di volatili che abitano la zona e imparare a modellare la creta. Dallo studio alla progettazione, dalla modellazione all’essiccazione, dalla cottura alla pittura si potrà contribuire tutti insieme alla realizzazione di un’opera d’arte. I nidi, verranno infatti installati negli spazi del MET insieme all’artista Gola Hundun.

Per bambine e bambini dagli 8 ai 12 anni.

Occorrente per ciascun partecipante:
Una ciotolina
Uno straccetto per le mani
Un grembiulino

La partecipazione è gratuita a prenotazione obbligatoria:
0541/624703 (dal lunedì al venerdì dalle 8.30 alle 13.00) | focus@focusantarcangelo.it

Dalle ore 15.30
Mercato e aperitivo agricolo
AMARMET
Vendita diretta di prodotti agricoli e aperitivo proposto da Cà Masaròt, Azienda Agricola Biodinamica Ella, Azienda Agricola Olivia, Pasta Madre e Podere Bislacco. L’associazione Amarmet, già attiva presso il museo dal 2016, coinvolge produttori attenti ad una agricoltura organica, sensibile, sostenibile e rigenerativa.

Ore 17.00
Incontro
FEDERICA GIF
La healthy food blogger Federica Gif terrà una dimostrazione accompagnata da Alessandro Cerami e dalla dott.ssa Sara Biondi (dietista) per sensibilizzare il pubblico, indirizzandolo verso un cibo sano e poco elaborato industrialmente, preparato con ingredienti vegetali alla portata di tutti.

Dalle ore 17.00
Musica
UNFORGETTABLE DJ SET
Un DJ set conviviale a base di jazz, soul, bossa nova e world music.

Chi è Gola Hundun?

Il lavoro di Nicolò Reali (1982, Cesena), in arte Gola Hundun, mostra il rapporto tra gli esseri umani e la biosfera.

Esplora temi come la comunicazione interspecie, lo sciamanesimo, il ritorno al mondo naturale, il vegetarismo e la spiritualità. La prima incursione di Gola nel mondo dell’arte inizia con una formazione presso il liceo artistico di Ravenna. Muove i suoi primi passi nel mondo dei graffiti, ma poco dopo torna nella dimensione intima dello studio per creare le sue prime illustrazioni e dipinti. Continua i suoi studi all’Accademia di Bologna, dove si laurea in Belle Arti. Nel 2004 si trasferisce a Barcellona. Qui il suo lavoro viene nuovamente influenzato dai graffiti della strada che riportano le sue creazioni su parete. La fine del 2000 vede un periodo di crescente e sporadica attività mentre viaggiava tra l’Italia, la Spagna e il resto d’Europa.

Nel 2010 trascorre un semestre di residenza in Quebec, dove inaugura la sua carriera artistica in termini globali. Da allora il suo lavoro lo ha portato a visitare molti paesi con mostre collettive e personali a San Paolo – Brasile (2011), Jenin – Palestine (2011), Mosca – Russia (2012 ), Tokyo – Giappone (2012), Almaty – Kazakistan (2013), Miami – Stati Uniti (2014), Repubblica Dominicana (2016), San Francisco – USA (2017), Australia (2018), Uruguay (2019). L’universo che crea ha sempre un’interpretazione allegorica ed è arricchito da molte influenze come la cultura post-umana, la mitologia, l’arte sacra, la zoologia, la botanica, l’arte psichedelica. Oltre al suo lavoro di pittore, Gola Hundun crea anche installazioni pubbliche che incorporano tessuti, piante, musica e performance.

Per il progetto l’ARCA di santARCAngelo lo street artist realizzerà un murale sul magazzino del Met – anche quest’anno con la sponsorizzazione del Gruppo Ivas – e un laboratorio per bambini legato alle tematiche del rapporto equilibrato fra uomo e natura. 

 

FEDERICA GIF presenta
LA NUOVA TRADIZIONE CHE MIPIACEMIFABENE

Come rispettare le tradizioni gastronomiche trasformandole in cibo sano e gustoso


Il cibo nella storia ha rappresentato un elemento di sopravvivenza e sussistenza.

Eppure oggi la natura dell’alimentazione umana ha assunto una connotazione più complessa; al ristorante leggiamo lunghe liste di piatti a volte dai titoli complessi, scegliamo certe opzioni per lusingarci e per deliziarci, per raggiungere la felicità palatale.

In certi casi il cibo fa “status symbol”, ha un senso “accessorio” con tutti i limiti per la salute che oggi conosciamo.

Stratificato ed elaborato industrialmente il cibo ha una funzione anche di “design”. Eppure alcuni piatti della tradizione ci ricordano le nostre radici legate a ingredienti semplici di mare e di terra, come la pasta e ceci, la pasta, la polenta o la piada con i fagioli… Non c’è alcun dubbio; la scoperta dell’agricoltura ha portato l’umanità al progresso e a non doversi spostare per procacciarsi il cibo.

Un’altra certezza è che ancora oggi il cibo vegetale, quello semplice, ottenuto con metodi che rispettano l’ambiente e i naturali ritmi di crescita, senza forzature; è buono, sano e variegato.

L’associazione tra legumi e i cereali integrali è sempre stata congeniale, uniti a verdura e frutta, semi, il nostro olio extravergine d’oliva, se ben bilanciati tra loro, sono alla base di un’alimentazione sana ed ecosostenibile.

Al MET la tradizione si tinge di una sfumatura “pop” per tendere la mano a chi vive l’alimentazione sana con una sorta di pregiudizio. Il cibo salutare può essere anche gustoso, divertente e affascinante risaltando gli eccellenti ingredienti del territorio.

INCONTRO AL MET 

Nell’occasione la healthy food blogger Federica Gif terrà una dimostrazione accompagnata da Alessandro Cerami, co-conduttore dell’evento, che raccoglierà le domande dal pubblico e la dottoressa Sara Biondi Dietista, che risponderà ai dubbi e curiosità in merito di alimentazione.

In particolare, verrà composto un piatto a titolo dimostrativo, ricordando che le materie prime utilizzate, possono essere facilmente reperibili dagli agricoltori diretti presenti all’evento con i loro banchi, incentivando così i presenti a consumare prodotti locali a chilometro zero, col vantaggio di una maggiore qualità e un impatto più basso sull’ambiente.

 

Informazioni

L’ingresso all’evento è libero. Per il laboratorio NIDI è necessaria la prenotazione al numero 0541/624703 (dal lunedì al venerdì dalle 8.30 alle 13.00) o inviando una e-mail a focus@focusantarcangelo.it

Durante la serata sarà possibile fare la spesa presso il mercatino agricolo organizzato dall’associazione AmarMet, oltre che partecipare all’aperitivo accompagnato dalla selezione musicale di Unforgettable DJ set.

domenica 16 ottobre 2022

Articoli correlati

Arca 26 novembre 2022_Post
Sabato 26 novembre 2022

ARCA di santARCAngelo

Sabato 26 novembre alle 12.00 assisteremo all'inaugurazione del murale realizzato dall'artista Nicolò Reali, in arte Gola Hundun, col sostegno del Gruppo Ivas.

Mostra retefì
Sabato 26 novembre 2022

Apre il sipario ReTeFì

APRE IL SIPARIO ReTeFì (Rete dei Musei Regionali del Teatro di Figura): appuntamento per sabato 26 novembre alle 10.00 presso il Met – Museo Etnografico di Santarcangelo di Romagna.

© 2012-2022 Fo.Cu.STutti i diritti riservatiCF / Partita IVA 02308610407
Privacy Policy   -    Cookie Policy   -    Preferenze Cookie   -    Credits