CIBO COME CULTURA E CIBO COME CULTURA JUNIOR

Ritorna dal 18 novembre al 2 dicembre

CIBO COME CULTURA

Presentazioni di libri, letture, piccole degustazioni 

Un evento promosso da Pro Loco Santarcangelo, Fiera di San Martino, Blu Nautilus, biblioteca Baldini e fondazione FoCuS 

La 14^ edizione della rassegna si aprirà giovedì 18 novembre alle ore 21 con Rosita Boschetti, che relazionerà sul rapporto tra Pascoli e la cucina, all’insegna de “Il gusto delle emozioni”.

Giovedì 25 novembre, sempre alle 21, Graziano Pozzetto sarà protagonista dell’incontro su Tonino Guerra. Il cibo e l’infanzia, mentre giovedì 2 dicembre, anche in questo caso alle 21, Giovanni Solaroli presenterà Albana. Una storia di Romagna.

Tutte le serate saranno accompagnate dalle letture di Remo Vigorelli.

 

 

—  — —

3° appuntamento

ALBANA. Una Storia di Romagna
Biblioteca A. Baldini – 2 dicembre ore 21

Si conclude giovedì 2 dicembre la 14 a edizione di Cibo Come Cultura. In quella serata, parlerà di
Albana Giovanni Solaroli, uno degli autori del libro: “Albana, una storia di Romagna”, uscito nel
2018 presso l’editore Ponte Vecchio.

È il primo libro interamente dedicato all’Albana, autentico simbolo della Romagna dei vini. E’ un’opera completa, che abbraccia il panorama storico culturale, produttivo e antropologico del piccolo grande bianco romagnolo, offrendo al lettore una visione articolata e approfondita. Ogni tappa del suo percorso che lo ha portato ad essere il primo vino bianco ad ottenere la DOCG viene ripercorsa e commentata, ogni territorio viene descritto minuziosamente e la sua versatilità, sia in tavola che in cantina, viene esplorata a fondo e messa a nudo.

Il suo matrimonio con la cucina sviscerato e vivisezionato grazie alle opinioni di esperti e riproposti in accostamenti inediti. Ne nasce una visione dell’Albana a tutto campo, multidimensionale, che mette in grado il lettore di orientarsi tra la pluralità di stili oggi a disposizione. Nella seconda parte del libro sono raccontate 44 storie aziendali, riassunte da interviste raccolte direttamente “sul campo” e organizzate in schede ricche di informazioni. Completano il testo, 160 pagine che si leggono d’un fiato, alcuni evocativi scatti dei vigneti ed un elenco di ristoranti dove soddisfare la sete che il libro finirà per scatenare. Il tutto visto attraverso lo sguardo disincantato, e a tratti venato da una sottile
ironia, degli autori.

GIOVANNI SOLAROLI (Faenza, 1953)
Sommelier Docente AIS, giornalista e grande appassionato di vini e viaggi, ha tenuto per anni una rubrica sul vino per l’edizione riminese del Resto del Carlino, poi per La Voce di Romagna. E’ stato per 5 anni il referente regionale per la Guida Vini Nazionale VITAE dell’Associazione Italiana Sommeliers. Oggi scrive per il blog EmiliaRomagnavini.it  e per winesurf.it dove pubblica reportage dalle più importanti zone vitivinicole del pianeta.

LETTURE E DEGUSTAZIONE
La presentazione sarà ‘farcita’ con letture a tema, di Paolo Monelli, Marino Moretti e Beppe Sangiorgi. A fine serata, l’autore stesso accompagnerà il pubblico in una degustazione di Albana di diverse cantine romagnole.

—  — —

2° appuntamento
Giovedì 25 novembre alle ore 21 

Graziano Pozzetto, scrittore e saggista, sarà protagonista dell’incontro su “Tonino Guerra. Il cibo e l’infanzia”

Tonino Guerra ripensava spesso con tenerezza al tempo in cui, in occasione della festa del Natale, la mamma si dava da fare per tutta la notte della vigilia e a mezzogiorno in punto, alla tavola addobbata – mentre per le vie di paese dominava l’odore delle ciambelle, trasportate dal forno alle singole case – si mangiava tutti insieme in una festa ineguagliabile.

Poi, nel resto della sua lunga vita, il Poeta ha continuato a “mangiare l’infanzia” nelle rivisitazione delle minestre della mamma che considerava le migliori del mondo: pasta e fagioli, pasta e ceci; tagliolini in brodo o al sugo di pomodoro; baffucci o battutini in brodo; passatelli in brodo; pappardelle e tagliatelle al ragù; gli zuflot, ovvero i maccheroncini di Santarcangelo di Romagna che durante la sua infanzia si mangiavano in brodo.

Da quel tempo, del resto, Tonino non ha cessato un solo istante di ricercare, ovunque nel mondo, i sapori dell’infanzia, le feste della tavola, le amicizie del desco. Il libro di Pozzetto rappresenta per intero le vie di questa epopea della tavola, sotto tutte le latitudini del mondo e delle età.

Postfazione di Carlin Petrini.

 

1° appuntamento
Giovedì 18 novembre alle ore 21
Rosita Boschetti relazionerà sul rapporto tra Pascoli e la cucina, all’insegna de Il gusto delle emozioni come recita il sottotitolo, Cibo, Vino e Ricordi negli scritti del Poeta.
Rosita ricostruisce la figura del poeta nei suoi interessi enogastronomici, nel suo legame con i sapori dell’infanzia, nella sua nostalgia per la Romagna. Per concludersi con un ricordo dell’amato padre, così presto scomparso.
Pascoli se ne intendeva di cucina, piatti tipici,  vini e vitigni. Il racconto della serata prende spunto da poesie e lettere, sino ad una corrispondenza, bonariamente competitiva, con un giornalista milanese su due versioni del risotto: alla milanese o alla ‘romagnolesca’. Entrambe le ricette sono state scritte in versi e, naturalmente, quella del Pascoli eccelle per metrica, immagini e golosità.
La serata si conclude proprio con una degustazione del risotto pascoliano, interpretato dallo chef Marco Rossi, da anni presente a Cibo Come Cultura.
Nota biografica
Rosita Boschetti (Santarcangelo di Romagna, 1972) dirige i Musei del Parco Poesia Pascoli di San Mauro (Casa natale del poeta e Museo multimediale di Villa Torlonia).
Presso Casa Pascoli ha organizzato numerose mostre, curando i relativi cataloghi: Il giovane Pascoli, Pascoli un cognome attraverso i secoli, La Torre nella storia, Pascoli innamorato.
Ha scritto la monografia Omicidio Pascoli. Il complotto, Mimesis, 2014, originata dalla mostra omonima e, in collaborazione, la biografia Giovanni Pascoli. Vita, immagini, ritratti 1855-1912, Grafiche Step 2012. Ha collaborato inoltre a Pascoli. Vita e letteratura, Carabba 2012.

—–

 

Cibo come cultura è anche junior

Rassegna dedicata a bambine e bambini da 4 agli 8 anni

Evento promosso da biblioteca Baldini, fondazione FoCuS, coop Allenza 3.0.
Fa parte delle iniziative “Santarcangelo per i bimbi”

Giovedì 18 novembre alle ore 16.30 si svolgerà “Mini cooking class”, laboratorio di piada romagnola per i più piccoli, per riscoprire le nostre tradizioni culinarie e divertirsi insieme: all’iniziativa, realizzata in collaborazione con gli Amici del Mulino, potrà partecipare un massimo di 14 bambini, divisi in due turni da 7, uno alle 16.30 e uno alle 17.45.

Giovedì 25 novembre, ancora alle 16.30, l’ultimo appuntamento della rassegna junior è con “Non solo da mangiare… colora e stampa in biblioteca”, laboratorio manuale condotto da Valeria Primavera, operatrice della cooperativa New Horizon, per bambini e bambine da 5 a 8 anni.

Sabato 27 novembre sempre alle 16.30 è in programma “Ma che bontà! Storie per stare insieme”, incontro con letture animate a cura di Elisa Mazzoli, autrice e narratrice per l’infanzia nonché mediatrice della narrazione.

 

 

Sabato 27 novembre, Elisa Mazzoli

Elisa Mazzoli

Nata nel 1973, è scrittrice e narratrice. Diplomata al liceo scientifico sperimentale linguistico e alle Magistrali, e laureata in Scienze politiche con una tesi in Sociologia del tempo libero, dal 1996 è autrice di libri per bambini e ragazzi. Premio Nati per Leggere 2018 con “Il viaggio di Piedino”, svolge incontri di narrazione per bambini e corsi in scuole, biblioteche, librerie, centri famiglie, per insegnanti, genitori e operatori del settore infanzia sulla letteratura per bambini e la mediazione narrativa nel territorio nazionale. Come esperta di mediazione narrativa si occupa della formazione per insegnanti dai nidi d’infanzia alle scuole primarie, scuole pubbliche e private.
Tradotta all’estero, ha scritto circa 90 libri per bambini e ragazzi con varie case editrici (Franco Panini, Giunti, Pulce, Rizzoli, Bacchilega Junior, Il Leone Verde, Rusconi, Il Castoro, La Coccinella, Il pozzo di Giacobbe, San Paolo…)
– Riconoscimenti:
2021 Libro 50 storie per stare insieme alle storie edizioni Pulce
Selezionato come uno degli 8 titoli per il premio “STREGA ragazze e ragazzi 2021” Categoria 6+ (a settembre 2021 il responso)
2020 Libro MORBIDO MARE, MORBIDO GIOCARE Premio “Piccoli lettori crescono” – La lettura ti fa grande – Calimera 2020
2018 Libro Il viaggio di piedino : – 1° premio “Nati per Leggere 2018”.
(illustrato da Marianna Balducci – Marchio “Microeditoria di Qualità” Chiari(BS).
2017 Libro SOGNI D’ORO POMODORO illustrato da Cristina Petit: 1° classificato ITABASHI TRANSLATION CONTEST in Giappone.
2015 Libro NOI illustrato da Sonia MariaLuce Possentini: Selezione internazionale scaffale sulle disabilità IBBY International
(Outstanding Books for Youngs with Disabilities) Toronto-Canada,
riferimento internazionale delle bibliografie per bambini.
2014 Libro NOI Premio Giacomo Giulitto
2006 Premio Cara Pace ti scrivo
2005 Premio Verghereto
– Partecipazioni:
Scrittorincittà-Cuneo, Festival dell’Educazione-Torino, Magie d’autunno-Bergamo, Fiera internazionale del libro per ragazzi- Bologna, Salone del Libro-Torino, Leggetevi Forte-Ancona, Parole al cartoccio-Cesenatico, Libri sotto sale-Cervia, Festival Tuttestorie-Cagliari, Pisa Bookfestival-Pisa, Progetto Lettura-Foligno, Festival D-Diario-Vimodrone (Milano), B-Book festival-Cosenza, Rassegna Nati per leggere-Bolzano, Libriamoci-Abruzzo, Festival delle Basse-Vighizzolo d’Este(Padova), Incontri per genitori e insegnanti-Torino, Leggimi Forte-Pomigliano d’Arco(Napoli), Leggenda Festival, Empoli, Festival BAB – Guspini (Sardegna),
Rassegna NPL Sistema Bibliotecario-Modena e Nonantola, Rassegna NPL Ti regalo una storia del Sistema Bibliotecario Intercomunale di Vignola, Marano ecc., Rassegna Npl-Asti.

 

La partecipazione a tutti gli eventi è gratuita, ma i posti sono limitati quindi è necessario prenotare chiamando il numero 0541/356.299 oppure inviando una mail a biblioteca@comune.santarcangelo.rn.it.

Per accedere alla biblioteca Baldini è obbligatoria la Certificazione verde Covid-19 (green pass).

dal 18 novembre al 2 dicembre 2021

Articoli correlati

venerdì 26 novembre, ore 15.15 e ore 21

Giornata di studi dedicata a Antonio Baldini (1889-1962)

"La storia si conquista facendone un po'" è il titolo dell'iniziativa che comprende una conferenza di studi e una lettura/racconto e commento sul Michelaccio di Antonio Baldini a cura di Roberto Mercadini

© 2012-2021 Fo.Cu.STutti i diritti riservatiCF / Partita IVA 02308610407
Privacy policy   -   Cookie policy   -   Credits