Le poesie di GIANNI FUCCI diventano “chansons”

***   ***   ***

Alla Baldini… Ascoltare, conoscere, curiosare

***   ***   ***

 

 

 

Giovedì 3 ottobre 2019 il poeta Gianni Fucci (scomparso nello scorso mese di febbraio) avrebbe compiuto novantuno anni. Nato a Montbéliard, bella e ridente città della Franca Contea, ricca di storia, pur avendo lasciato la Francia a soli sei anni, nei primi versi della sua epica famigliare, “Rumànz”, da subito Gianni cita i maggiori scrittori e poeti del paese nel quale ha visto la luce – Gautier, Baudelaire, Balzac, Hugo, Rimbaud – tutti presenti nella sua libreria.

 

“Francia! Paese di cervelli fini
Dei Racine, dei Molière, dei Diderot,

del pensiero che segnala i destini:

dei Montesquieu, Voltaire e Mirabeau

semi d’un utopia senza confini…”

 

La biblioteca comunale ha pensato di ricordarlo in una maniera insolita, grazie alla traduzione musicale ideata da Lucie Ferrini. La presentazione delle poesie di Gianni sarà così arricchita da alcune di queste in musica, in francese.

La Baldini esprime pubblicamente un sincero ringraziamento a Lucie Ferrini, Attilia Pagliarani, Mirella Beretta, Lara Cesari, che hanno così permesso questo originale ricordo di Gianni.

Articoli correlati

Giovedì 12 dicembre, ore 21

Incontro con Gando Diallo

Biblioteca Baldini - Presentazione del libro Un amore costoso. Autobiografia

© 2012-2019 Fo.Cu.STutti i diritti riservatiCF / Partita IVA 02308610407
Privacy policy   -   Cookie policy   -   Credits