I Maestri e il Tempo a Santarcangelo

Leggere l’arte, leggere il mondo

 

***   ***   ***

Alla Baldini…Ascoltare, Conoscere, Curiosare

***   ***   ***

 

Venerdi 12 maggio, ore 17,30

Pier Giorgio Pasini (storico dell’arte)

Il Pittore e la Contessa. Guido Cagnacci tra Sacro e Profano

 

 

Incontri promossi dalla Fondazione CARIM assieme alla biblioteca Baldini ed alla Pro Loco Santarcangelo.

Primo appuntamento:

 I Maestri e il Tempo, il ciclo di conferenze curato da Alessandro Giovanardi per la Fondazione Cassa di Risparmio di Rimini, approda a Santarcangelo di Romagna, in collaborazione con la Biblioteca Comunale “Antonio Baldini” e la Pro Loco. La rassegna è realizzata col patrocinio dell’Istituto per i Beni Artistici Culturali e Naturali della Regione Emilia-Romagna e in collaborazione con l’Ufficio Scolastico Provinciale di Rimini

 Il sottotitolo di quest’anno, Leggere l’arte, leggere il mondoè dedicato a due eccellenze assolute  della cultura internazionale nate a Santarcangelo di Romagna e ben radicate nella storia civile e religiosa della città: il grande pittore Guido Cagnacci (Santarcangelo di Romagna 1601 – Vienna 1663) e il sommo studioso Augusto Campana (Santarcangelo di Romagna, 1906-1995), entrambi omaggiati da rilevanti eventi di carattere nazionale e internazionale. Difatti, sia a New York, presso la prestigiosa Frick Collection, sia a Londra, in National Gallery, si è tenuta fra la fine del 2016 e l’inizio del 2017 una mostra in onore di Cagnacci e di un suo  illustre capolavoro La conversione della Maddalena. A illuminarci la vita e l’opera del celebre Guido è stato chiamato un padre nobile della storia dell’arte riminese ed emiliano-romagnola,  Pier Giorgio Pasini, autore di una grande monografia su Cagnacci tradotta anche in lingua inglese (Luisè, 1986).

Nel 2017, inoltre, si è completata l’edizione monumentale degli Scritti di Augusto Campana (edizioni di Storia e letteratura, a cura di Rino Avesani, Michele Feo ed Enzo Pruccoli), lo storico, filologo ed epigrafista di fama internazionale che ha onorato la sua terra, studiandone e difendendone le opere d’arte, le testimonianze storiche e le importantissime biblioteche. L’ultimo grande volume dedicato a Biblioteche, codici ed epigrafi, sostenuto dalla Fondazione Cassa di Risparmio di Rimini e da Banca Carim, sarà presentato alla Baldini – mercoledì 21 giugno, ore 21, in occasione della tradizionale Conferenza per il Solstizio d’estate –  da due studiose d’eccezione: Franca Arduini, storica delle biblioteche, già direttrice della Biblioteca Medicea-Laurenziana e Daniela Gionta, filologa e paleografa, ordinario di Paleografia ed Epigrafia all’Università di Messina.

Articoli correlati

© 2012-2022 Fo.Cu.STutti i diritti riservatiCF / Partita IVA 02308610407
Privacy Policy   -    Cookie Policy   -    Preferenze Cookie   -    Credits