Mostra dedicata al tamburello e al gioco del pallone a bracciale

Gli sport sferistici e la città di Santarcangelo sono legati da storia di lunga data, che comincia dalle sfide del pallone a bracciale – primo sport nazionale fino all’inizio del ‘900 – organizzate dal Comune per intrattenere il pubblico durante le Fiere d’autunno.

Le ottocentesche cronache locali di Elia Gallavotti raccontano che in occasione delle Fiere più importanti venivano organizzati incontri di pallone a bracciale con grande concorso di pubblico e ricche scommesse.

Santarcangelo diede i natali a numerosi campioni tra i quali Francesco Darolt e Lorenzo Amati, che entusiasmavano il pubblico con magnifiche giocate all’interno dello Sferisterio costruito a metà del XIX secolo.

Presso il Musas – Museo Storico Archeologico è possibile ripercorrere la storia di questo sport visitando la mostra dedicata al gioco del pallone a bracciale, curata da Focus/Musei Comunali e dall’Associazione Sportiva Lorenzo Amati, inaugurata lo scorso 30 settembre 2022.

In esposizione gli oggetti provenienti dal vecchio Museo del Tamburello e del Pallone a Bracciale: testimoniano la passione per uno sport che, tra ‘800 e primi del ‘900, a Santarcangelo vantava una importante tradizione e famosi campioni.

La mostra, inizialmente visitabile fino al 13 novembre, è stata prorogata fino al 6 gennaio 2023 coi seguenti orari di apertura:
sabato | domenica | festivi dalle 15.30 alle 19.00.

Fino a Gennaio 2023

Articoli correlati

sabato 14 maggio 2022, ore 17

In linea col tempo

Presentazione del progetto realizzato dalla classe IV D dell'Istituto professionale Einaudi, Viserba di Rimini.

© 2012-2022 Fo.Cu.STutti i diritti riservatiCF / Partita IVA 02308610407
Privacy Policy   -    Cookie Policy   -    Preferenze Cookie   -    Credits