Riapre il MET – Museo etnografico

Completati i lavori strutturali, riapre il MET
Museo Etnografico

Sabato 2 e domenica 3 ottobre due giorni di festa

Ripristinata la collezione permanente a cui si aggiunge una nuova sezione dedicata alla Fiera di San Martino

 

Visite guidate, degustazioni enogastronomiche, mercato di produttori locali, musiche della tradizione popolare, presentazione della collezione permanente, della nuova sezione dedicata alla Fiera di San Martino e della mostra temporanea dedicata ai burattini: il Museo Etnografico riapre le sue porte al pubblico con due giorni di festa in programma sabato 2 e domenica 3 ottobre.

Dopo l’intervento strutturale sulla sala mostre – con l’installazione di catene metalliche che fungono da tiranti nella parte in elevazione, la realizzazione di un controsoffitto antisfondellamento su gran parte del solaio, il ripristino di alcune lesioni murarie, l’eliminazione di infiltrazioni, l’intonacatura e la tinteggiatura – il Met è dunque pronto a riprendere la sua tradizionale attività, con alcune novità e altri tradizionali ritorni.

Riallestita la collezione permanente del percorso museale, che recupera le sezioni già presenti dall’ultimo intervento allestitivo del 2005, basato su tre parole chiave: identità, trasformazione e invenzione. Queste danno il senso a un racconto in cui prendono vita le storie e gli uomini, fatto di incontri, di sguardi, di lavoro. Tutti insieme, i fili lentamente si dispiegano, si allungano, si uniscono, portando alla creazione di una trama, ossia alla storia di una comunità fatta di individui. Gli oggetti e gli strumenti esposti racchiudono in sé la storia e in un certo senso l’anima della Romagna, e aiutano a comprenderne l’ambiente e la quotidianità.

Novità della riapertura, invece, una nuova sezione dedicata alla Fiera di San Martino e ai suoi oggetti etnografici: il commercio, lo spettacolo, il rito (corna) e la mostra temporanea dedicata alla collezione di burattini e vestitini “Per intelligenza e grazia” a cura dell’artista Claudio Ballestracci.

L’inaugurazione ufficiale avrà dunque inizio a partire dalle ore 16 di sabato 2 ottobre con visite guidate all’interno delle sale del museo, degustazioni enogastronomiche, produttori locali, musiche e balli della tradizione popolare con il gruppo Uva Grisa.

Domenica 3 ottobre, invece, il museo sarà aperto dalle 10 alle 12 e dalle 15,30 alle 19. Nel pomeriggio, sono previste visite “speciali” dedicate ai più piccoli (con partenza alle 15, alle 16,30 e alle 18), mentre l’artista Claudio Ballestracci accompagnerà il pubblico alla scoperta della mostra di burattini “Per intelligenza e grazia”.

L’ingresso al museo è gratuito, ma è necessario il possesso del green pass. Per le attività dedicata ai bambini è invece necessaria la prenotazione al numero 0541/624.703 dal lunedì al venerdì dalle 8 alle 13.

PROGRAMMA

Sabato 2 ottobre 2021

ore 16.00
BENTORNATI AL MET: INAUGURAZIONE E SALUTI ISTITUZIONALI

La riapertura del Museo Etnografico è l’occasione per festeggiare il cinquantesimo anniversario della sua istituzione, nel 1971. Con questa giornata di festa e le attività del 3 ottobre si intende celebrare l’importanza storica del Met, tra i primi musei etnografici in Italia, e il ruolo che ha avuto per i santarcangiolesi in questo mezzo secolo di attività. Dopo il completamento dei lavori strutturali è stata ripristinata la collezione permanente a cui si aggiunge una nuova sezione dedicata alla Fiera di San Martino.

Programma dettagliato:
ore 16: visite guidate a cura degli operatori del museo
ore 17.00: inaugurazione con saluti della Sindaca Alice Parma, merenda e brindisi a cura dell’associazione AtuttoGas – Gruppo di acquisto solidale e Pro Loco Santarcangelo
ore 17.30: visita a cura di Mario Turci

a seguire
IDENTITA’, TRASFORMAZIONE E INVENZIONE: VISITE GUIDATE AL PERCORSO ESPOSITIVO
Il percorso museale recupera le sezioni già presenti dall’ultimo intervento allestitivo del 2005, basato su tre parole chiave: identità, trasformazione e invenzione. Queste danno il senso a un racconto in cui prendono vita le storie e gli uomini, fatto di incontri, di sguardi, di lavoro. Tutti insieme, i fili lentamente si dispiegano, si allungano, si uniscono, portando alla creazione di una trama, ossia alla storia di una comunità fatta di individui. Gli oggetti e gli strumenti esposti racchiudono in sé la storia e in un certo senso l’anima della Romagna, e aiutano a comprenderne l’ambiente e la quotidianità.
Visite guidate: ogni 15 minuti; durata 30 minuti circa; gruppi di massimo 10 persone, senza prenotazione. Ingresso libero al cortile del Met e alle visite guidate.

dalle 18.30
TACA BANDA! LA MUSICA DELLA TRADIZIONE CON “UVA GRISA” APERITIVO CON IL GAS E MERCATINO AGROALIMENTARE ASS. AMARMET
Non c’è festa senza musica e questo vale anche per un museo! Dalle 17.30 il gruppo storico del nostro territorio Uva grisa (musica etnica e tradizionale della Romagna, Bellaria) accompagna il pomeriggio di riapertura del MET con musica e canti della tradizione romagnola, frutto di ricerche e di esperienza insieme di musicisti cantanti e ballerini nelle feste popolari.

dalle 18.30
U S BòI E U S MàGNA, VIVA LA RUMàGNA!
Aperitivo con il Gas (5euro) e Mercatino agroalimentare a cura dell’Ass. AmarMet, oppure possibilità di pic-nic con cibo portato da casa.

 

Domenica 3 ottobre


IL MET SI RACCONTA
La mattina si potrà visitare liberamente il museo dalle 10 alle 12.30, mentre dalle ore 15 si svolgeranno le visite speciali per i più piccoli dal titolo “Il Met si racconta”, con la voce narrante di Elisa Angelini.

Sono previsti tre turni di visita – ore 15, 16,30 e 18 – per un massimo di 10 bambini a gruppo (età consigliata dai 3 anni in su).

La prenotazione è obbligatoria chiamando i numeri 0541/624703 o 334/6628192 dal lunedì al venerdì dalle 8 alle 13, oppure inviando una mail a focus@focusantarcangelo.it

Inoltre sono previste visite con l’artista alla mostra temporanea dedicata alla collezione di burattini e vestitini “Per intelligenza e grazia” di Claudio Ballestracci dalle 15.30 alle 18.30.

 

INFORMAZIONI E PRENOTAZIONI
Prenotazione visite guidate per bambini obbligatoria.
Per l’accesso al museo è necessario il Green Pass
Orari invernali Met/Musas:
DA OTTOBRE 2021 A APRILE 2022 SABATO E DOMENICA 15.30 / 19

 

2 e 3 ottobre 2021

Articoli correlati

dal 23 ottobre al 12 dicembre 2021

Cristallino21 ALBUM AGRESTE al MET

Il Festival Cristallino torna a Santarcangelo. Il titolo dell'edizione 2021 è ALBUM AGRESTE e si svolgerà al MET

© 2012-2021 Fo.Cu.STutti i diritti riservatiCF / Partita IVA 02308610407
Privacy policy   -   Cookie policy   -   Credits