Riapre il museo Musas

Da giovedì 4 febbraio il Musas riapre le porte al pubblico!

Con le nuove disposizioni di apertura dei luoghi di cultura per le regioni in zona gialla, cambiano giorni e orari di visita al museo:

apertura il giovedì e venerdì – dalle 17.30 alle 21.30, con accesso su prenotazione. L’ingresso al museo è contingentato, a fasce orarie per piccoli gruppi (5 persone a gruppo o a singolo nucleo familiare).

Per prenotarsi occorre contattare la Fondazione Culture Santarcangelo al numero 0541/624703 dal lunedì al venerdì dalle 8 alle 13, oppure direttamente il Musas nei giorni di apertura telefonando allo 0541/625212.

In questi mesi i visitatori potranno godere non solo del patrimonio storico, artistico e archeologico dell’esposizione permanente, ma anche della visita alla mostra “Per intelligenza e grazia. Trent’anni di burattini a Santarcangelo”, curata dall’artista Claudio Ballestracci. Nella sala espositiva del Musas infatti la ricca collezione di burattini, marionette, burattette e i loro abiti aspetta, da qualche mese, di essere scoperta e vissuta dal pubblico.

La visita al museo si concluderà inoltre con la suggestiva videoinstallazione di “L’era un béus. Poeti alle finestre”, il progetto realizzato da Fondazione Culture Santarcangelo in occasione delle festività Natalizie, che ha dato nuova vita ai palazzi del centro storico attraverso la voce dei poeti santarcangiolesi e i disegni di sette artisti contemporanei e precisamente: l’antica torre delle ex carceri di via Pio Massani con le parole di libertà di Tonino Guerra; il forno dismesso del ceramista Lucio Bernardi in contrada dei Nobili con i versi di Nino Pedretti; Palazzo Docci animato dagli spiriti amabili che abitano le poesie di Raffaello Baldini. A tradurre in immagini le parole dei tre poeti santarcangiolesi, l’estro degli artisti Roberto Ballestracci, Elettra Campana, Eron, Lorenzo Kamerlengo, Elisa Mossa, Alfredo Pompucci, Rohstoff, Francesco Ruggeri, Yopoz.

L’ideazione e l’allestimento del progetto sono a cura di Claudio Ballestracci, il montaggio è di Stefano Bisulli, le musiche di Marco Mantovani.

da giovedì 4 febbraio

Articoli correlati

domenica 26 settembre, dalle 16

Passeggiata Archeologica

Visita guidata itinerante per tutti alla scoperta di luoghi e oggetti che raccontano la Santarcangelo più antica, dal villaggio villanoviano alle fornaci romane

fino al 19 settembre 2021

Alessandro Sicioldr

in mostra al Musas l'antologica del giovane artista che spalanca la porta all’esplorazione dell’immaginazione e dell’inconscio

fino al 19 settembre 2021

Paolo Ventura

in mostra al Musas l'artista, fotografo, scenografo di fama internazionale con un vasto racconto compositivo nel quale trovano accordo tutti gli strumenti di un’orchestra visiva

© 2012-2021 Fo.Cu.STutti i diritti riservatiCF / Partita IVA 02308610407
Privacy policy   -   Cookie policy   -   Credits