Cinema e Psicoanalisi 2023

Perché la guerra?

Incontri di approfondimento sul cinema contro la guerra

 

L’Associazione “Itaca” di Rimini, in collaborazione con il Centro didattico di psicoanalisi e psicodramma analitico di Roma, con Rete per la pace – Rimini, con la Biblioteca Comunale Antonio Baldini, e con Fo.Cu.S. – Fondazione Culture Santarcangelo, presenta la nona edizione della rassegna di cineforum ispirata al rapporto tra cinema e psicoanalisi, quest’anno rivolta alle tragiche rappresentazioni che l’arte cinematografica ha dedicato ai conflitti bellici.

Perché la guerra?, pubblicato nel 1933, è il titolo del carteggio tra Albert Einstein e Sigmund Freud sull’origine della guerra e dell’aggressività come componenti costitutivi della natura umana. Benché i due scienziati concordassero sull’enorme difficoltà di eliminare la guerra dall’orizzonte umano, entrambi avvertivano la necessità di non arrendersi all’ineluttabilità del male.

In programma quattro pomeriggi di riflessione su alcune delle più potenti metafore visive e narrative che la storia del cinema ha prodotto sul tema della guerra. Dal pluripremiato Apocalypse Now (1979) di Francis Ford Coppola, liberamente ispirato al romanzo di Conrad, Cuore di tenebra, sublime rappresentazione dell’eterno dilemma morale della lotta tra il bene e il male, tra ragione e follia, in un Vietnam devastato dalla furia bellica e dalla volontà di dominio dell’Occidente, al ruvido e claustrofobico Lebanon (2009) del regista Samuel Maoz, che descrive il conflitto arabo-israeliano visto attraverso lo sguardo smarrito e angosciato dell’equipaggio di un carro armato. Per continuare con No Man’s Land (2001) di Danis Tanović, pellicola di forte impatto emotivo – vincitrice dei premi Oscar e Golden Globe come miglior film straniero – ambientata durante la guerra serbo-bosniaca. Gli incontri termineranno con l’analisi del capolavoro della Nouvelle Vague francese, Hiroshima Mon Amour (1959), diretto da Alain Resnais e scritto da Marguerite Duras, dolente viaggio nella memoria collettiva di un popolo che ha vissuto l’estrema esperienza del bombardamento atomico.

CALENDARIO INCONTRI 

a cura di
Maurizio Cottone e Massimo Eusebio
Associazione Itaca, Rimini
in collaborazione con
Centro didattico di psicoanalisi e psicodramma analitico, Roma
Rete per la Pace – Rimini
Biblioteca comunale “Antonio Baldini”, Santarcangelo
Fondazione Culture Santarcangelo (Fo.Cu.S.)

Sabato 4 febbraio, ore 15.00 – 19.00
riflessioni sul film
Apocalypse Now (1979)
regia di Francis Ford Coppola
relatore Maurizio Cottone
presidente Associazione Itaca, psicoanalista didatta Sipsa-COIRAG
introducono direttore scientifico Itaca
e coordinatore Rete per la Pace – Rimini

Sabato 11 febbraio, ore 15.30 – 19.00
riflessioni sul film
Lebanon (2009)
regia di Samuel Maoz
relatori
Francesca Baldini
psicologa e psicoterapeuta
Massimo Eusebio
freelance editor, già docente contrattista Università di Urbino

Sabato 18 febbraio, ore 15.30 – 19.00
riflessioni sul film
No Man’s Land (2001)
regia di Danis Tanović
relatore Gigi Riva
giornalista e scrittore

Sabato 25 febbraio, ore 15.30 – 19.00
riflessioni sul film
Hiroshima Mon Amour (1959)
regia di Alain Resnais
relatore Andrea Laquidara
regista, docente contrattista Università di Urbino

sabato 4, 11, 18, 25 febbraio 2023

Articoli correlati

Un albero di Natale disegnato a matita verde, con una stella gialla in cima e dei pacchi regalo dalla carta rossa e gialla sul pavimento. A lato, sulla destra, la scritta "Bimbi. Natale alla Baldini 2023".
6 • 9 • 14 • 21 dicembre 2023

Natale alla Baldini

Tutte le iniziative dedicate ai più piccoli che si terranno in Biblioteca nel mese di Dicembre.

© 2012-2023 Fo.Cu.STutti i diritti riservatiCF / Partita IVA 02308610407
Privacy Policy   -    Cookie Policy   -    Preferenze Cookie   -    Credits