Al Musas, laboratori per bambini, incontri con l’artista e visite speciali

Laboratori per bambini e incontri con l’artista al Museo Storico Archeologico di Santarcangelo: dopo il passaggio in zona gialla della Regione Emilia-Romagna e la conseguente possibilità di riaprire le sue porte al pubblico, nel mese di febbraio il Musas propone iniziative a misura di adulti e bambini.

Gli eventi in programma nelle prossime settimane si aggiungono alla tradizionale visita delle sale espositive del museo che, oltre al patrimonio storico, artistico e archeologico della mostra permanente, raccoglie anche l’esposizione “Per intelligenza e grazia. Trent’anni di burattini a Santarcangelo” e il riallestimento della suggestiva videoinstallazione “L’era un béus. Poeti alle finestre”, il progetto realizzato da Fondazione Culture Santarcangelo in occasione delle festività natalizie.
Il Musas sarà aperto il giovedì e il venerdì dalle 17,30 alle 21,30, per accedere al museo è necessario prenotarsi telefonando al numero 0541/624703 dal lunedì al venerdì dalle 8 alle 13, oppure direttamente il Musas nei giorni di apertura telefonando allo 0541/625212.

“A…come ARTE, B…come BURATTINI e M…come MUSEO” è il titolo dell’iniziativa che per tre giovedì (11, 18 e 25 febbraio) accompagnerà i bambini alla scoperta della collezione di burattini e marionette e alla realizzazione di un’attività ricreativa su maschere e burattini. L’attività è rivolta a bambini a partire dai 6 anni, per ogni pomeriggio si organizzeranno tre gruppi (per un massimo di sei bambini per gruppo) con partenze alle ore 16,15, 17 e 17.45. È obbligatoria la prenotazione telefonando dal lunedì al venerdì dalle 8 alle 13 al numero 0541/624703.

Venerdì 12 e 19 febbraio è invece in programma “Quattro chiacchiere con l’artista – conversazione con l’elettricista”, due pomeriggi in compagnia dell’artista Claudio Ballestracci, che illustrerà al pubblico alla scoperta di due importanti lavori da lui realizzati per la città di Santarcangelo: la mostra “Per intelligenza e grazia” e la video-installazione di “L’era un bèus. Poeti alle finestre”.

Venerdì 26 febbraio, invece è in programma una speciale visita guidata “I retro scena di burattini e burattette” a cura di Claudia Gallo, che ha collaborato all’allestimento della mostra e ha dedicato la sua tesi a questa ricca collezione. Per l’occasione leggerà alcuni brani sul teatro di animazione dei burattini

 

Per i tre pomeriggi sono previste visite guidate a gruppi con partenza alle ore 17,30, 18,15 e 19.00 per un numero massimo di sei persone per gruppo. Per partecipare è obbligatoria la prenotazione telefonando, dal lunedì al venerdì dalle 8 alle 13 al n. 0541.62470

 

 

Febbraio 2021

Articoli correlati

dal 21 febbraio e fino a prossime comunicazioni

Chiusura Musas

il museo chiude al pubblico

16 febbraio ore 16.30 - online

A Carnevale ogni lettura vale!

le lettrici volontarie del gruppo Reciproci Racconti ci tengono compagnia che delle storie di Carnevale

mercoledì 10 febbraio 2021

Giorno del ricordo 2021

Le iniziative di Santarcangelo: la deposizione di una corona d’alloro e le occasioni di approfondimento

© 2012-2021 Fo.Cu.STutti i diritti riservatiCF / Partita IVA 02308610407
Privacy policy   -   Cookie policy   -   Credits