I Musei di Santarcangelo a TourismA con i progetti di accessibilità e la casamatta di piazza Balacchi

Anche i Musei comunali hanno partecipato a TourismA, il Salone dell’Archeologia e del Turismo culturale che si è svolto al Palazzo dei Congressi di Firenze dal 23 al 25 febbraio, con laboratori didattici per bambini e bambine e l’intervento della direttrice Elena Rodriguez in due convegni.

Elemento comune delle attività, nonché tema principale della partecipazione dei Musei comunali alla manifestazione, i progetti per la rimozione delle barriere fisiche, cognitive e sensoriali “Pass x Musas” e “Met: Collezioni e tradizioni per tutti”, finanziati nell’ambito del Pnrr.

Grazie alla collaborazione con Archeoworld del Parco archeologico sperimentale “Gli Albori” e dell’associazione culturale Prisma, Met e Musas si sono infatti presentati al pubblico con un allestimento, “L’atelier delle impressioni”, che illustrava in anteprima progetti e lavori realizzati per l’accessibilità dei musei: dalle ricostruzioni in 3D di alcune opere ai video inclusivi, fino alle attività manuali.

Quattro i laboratori proposti: “Made in Santarcangelo: il marchio di fabbrica”, “Made in Santarcangelo: le lucerne”, “La scrittura che… cera” e “A ogni arco la sua freccia”, ai quali hanno partecipato circa un’ottantina di persone tra scuole, famiglie, bambini e bambine provenienti dalla Toscana e da altre regioni italiane. Anche le visite tattili, con le ricostruzioni 3D di materiali che presto saranno fruibili al Musas, sono state molto apprezzate e sperimentate da una quarantina di persone, tra cui gli studenti di un liceo di Catania.

Due, invece, i convegni che hanno visto Elena Rodriguez tra i relatori. Alla conferenza “Prendersi cura del pubblico: il museo è un cantiere che non si ferma mai” di venerdì 23 febbraio la direttrice ha partecipato con l’intervento “Conoscere il patrimonio: un diritto e un piacere. Il percorso dei Musei Comunali di Santarcangelo di Romagna verso l’accessibilità”, illustrando di fronte a una sessantina di partecipanti i due progetti “Pass x Musas” e “Met: Collezioni e tradizioni per tutti”.

Sabato 24 febbraio, invece, la direttrice Rodriguez è intervenuta nell’abito del convegno di Visit Romagna “Romagna Empire. Esperienze e nuove opportunità 2024”, con la presentazione dell’ultima novità archeologica di Santarcangelo, la casamatta di piazza Balacchi.

“Partecipare a TourismA per i Musei di Santarcangelo è particolarmente importante per due ordini di motivi” dichiara la direttrice Elena Rodriguez. “Il primo è l’occasione di creare nuovi contatti e scambi con altri istituti culturali, aprendo così nuove prospettive di comunicazione, collaborazione e innovazione. Il secondo è la possibilità di valorizzare il legame tra cultura e turismo che caratterizza la città di Santarcangelo, dove la prima è motore per lo sviluppo di un turismo di qualità e il secondo offre l’occasione per far conoscere il nostro patrimonio culturale anche ai visitatori provenienti da fuori città”.

“Pass x Musas” e “Met: Collezioni e tradizioni per tutti” sono due progetti per la rimozione delle barriere fisiche, cognitive e sensoriali dei musei e luoghi della cultura pubblici non appartenenti al Ministero della Cultura, finanziati nell’ambito del PNRR, NextGenerationEU – Missione 1: Digitalizzazione, innovazione, cultura e turismo – Componente 3: Turismo e Cultura 4.0 (M1C3) – Misura 1: Patrimonio culturale per la prossima generazione – Investimento 1.2: Rimozione delle barriere fisiche e cognitive in musei, biblioteche e archivi.

Articoli correlati

Dal 18 Marzo 2024

“Bella materia il legno”

"Bella materia il legno" è un'esposizione dedicata al mestiere del falegname, che ha in San Giuseppe il suo protettore. 

© 2012-2024 Fo.Cu.STutti i diritti riservatiCF / Partita IVA 02308610407
Privacy Policy   -    Cookie Policy   -    Preferenze Cookie   -    Credits